Un post volgare per festeggiare il quasi-compleanno del blog. Brindisino.

Ad esser sinceri (ma è roba da hipster) è più di un anno che scrivo qui. I post di giugno e luglio 2011 erano però solo prove, ho cominciato a scrivere in modo continuato (e poco sereno) a fine Gennaio 2012:  quindi un anno fa. Auguri! vabbè.
Da quando ho messo su sto blog (https://alessandromeis.wordpress.com/)   – e ho scritto un post con dentro la parola “Figa” (riferendomi alle Pussy Riot) – e qualche altra parolaccia qui e là – ho ricevuto visite da ricerche su google a dir poco assurde, non capisco come, ma la gente ha googlato ‘ste cose ed è finita qui. a voi l’elenco commentato:
pagare con una ragazza riottosa (che è quella più soft: paga pure, ma  vuole un poco di resistenza)
le più troie di jesi (quando parlavo di Furio Jesi, che chissà poi quante troie i ci saranno a Jesi…)
inculato muratori (che unisce insieme questa frase “E non si addice a livello psicologico prima che pratico: anche facessero i muratori vivrebbero di velleità artistiche” e una sul progetto di Koolhaas a Venezia “per farvi credere che comprare i suoi abiti serva per essere multiculturalisti, e il padrone vi ha inculato ficamente ma voi non lo sapete”  e mi accredita un’entrata davvero fantasiosa)
dante aveva i capelli (che mi fa chiedere che cazzo di curiosità ha la gente)
foto di tette cadenti (da uno dei 5racconti6. “Pure la vostra ex isterica con le tette cadenti al passato assume un aura di nostalgico dolore”. che ti fa chiedere che cosa eccita le umane genti oggidì: le tette cadenti sono la cosa che temi più di vedere sulla tua ragazza un giorno e questi le cercano…)
fighe sul web (che è una ricerca che fai a 13 anni di nascosto dai tuoi secondo me)
artisticità della fica (con cui non posso che convenire)
(quella inventiva che dici: accidenti che immaginazione) marito costretto dalla moglie a leccare le fighe delle amiche che giocano a carte  (chissà se era briscola o tresette)
fighe per esportazione (quella dell’industriale che confonde amore e piacere)
bambino con paranoie dell’ordine (quella psicologica)
lamateria fecale puo uscire dalla vagna (quella del novizio coprofago della rete pieno di curiosità. il poverino ha trovato sponda nel mio post sulla merda in letteratura, cinema, antropologia e psicoanalisi)
racconti tette cadenti (quello che non si accontenta delle foto ma vuole i particolari: cadono a sinistra a destra etc)
fighe da esportazione (quello di prima che ha rivisto le preposizioni)
le fiche più belle in bianco e nero (il nostalgico)
fighe ebree (il colono israeliano ortodosso e un po’ razzista che vuole farsi un raspone etnicamente corretto)
a fighe largha (quello che le H le mette proprio ovunque)
fighe fasciste (quello di Casapau)
fighe a orizzonte (la vedetta eccitata sul pennone della nave)
figa figa larga e pippi (quello che non vuole proprio che siano brutte; sulla piPPi stendo un velo)
caldaia prodige (quello che vuol cambiare caldaia ed entra in un blog…)
morte putrefatta (quello che quando cerca le cose, le cerca bene)
fighette spaccate (il violento sprezzante maschilista)
fighe siriane (quello che vuole toccarsi ma tenendosi aggiornato sul medio oriente)
fighe in libertà (l’hippy)
le fighe dei muratori (il confuso…)
sesso,sesnso eancora fighe (quello che preso dalla foga digita male)
foto delle fighe delle donne di città del capo (il turista – con strane paure: tranquillo le fighe sono delle donne e basta)
fighe anni40 (il nostalgico preciso)
fighe ribollenti (che fa freddo cazzo)
foto di cacca umana (il coprofago collezionista)
allevi schifo (uno non volgare, ma che fa un’affermazione che non si può non condividere)
tante e solo fighe (il pauroso)
una figa in bianco e nero (è pieno di nostalgici…)
fighe del 900 (l’archeologo)
padrona scopa fallo schiavo urina (quello che non si fa mancare perversioni varie)
il mio preferito però è questo:
nonne di anni 70 che si dedicano a solo fottere.
Sintomo di quanto la nostra generazione abbia un rapporto malato con la generazione passata, e sia, da questa, ormai schiavizzata anche nell’immaginario sessuale. (Tipo i ventenni che erano tutti orgogliosi di quanto era fico lo show di Berlusconi e le sue battute da cabaret anni 40 da Santoro).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...